Economia Lavoro La nuova stagione dei concorsi. I giovani protagonisti

La nuova stagione dei concorsi. I giovani protagonisti

di Angelo Rughetti

Sono iniziate il 2 settembre a Napoli le prove preselettive nell’ambito del “Concorso unico territoriale per le amministrazioni della Regione Campania” gestite da Formez PA per conto della Commissione Ripam-Dipartimento della Funzione Pubblica, percorso inteso a cui la Fondazione IFEL Campania ha fortemente contribuito sin dall‘inizio.

IFEL ha sviluppato una specifica analisi sul personale delle amministrazioni comunali campane e sui dipendenti pubblici in Italia al confronto con gli altri Paesi, con focus sui dipendenti della PA in Campania, trasmessa all’AdG FSE a fine Novembre 2018.

La Fondazione nel 2018 ha stimato che andranno in pensione nel 2021 in Campania 891 dipendenti regionali e oltre 12 mila dipendenti comunali, in tutto 13.465 dipendenti campani  a fronte delle fuoriuscite nazionali che nel prossimo quinquennio riguardano 450 mila pensionamenti nella PA. In un quadro complessivo di rinnovamento generazionale nel pubblico impiego mediante un programma straordinario di immissione di giovani funzionari (l’età media dei dipendenti pubblici in regione è di 56 anni) gestito a livello ampio, è stato concepito il Piano per il lavoro pubblico della regione che ha visto più volte IFEL protagonista sia con la Regione sia con gli Enti locali.

Con l’avvio del progetto RIPAM “Concorso unico territoriale per le Amministrazioni della Regione Campania”, DGR n. 625 del 09.10.2018, le peculiarità dei fabbisogni espressi dalla Direzione Generale – Autorità di Gestione Fondo Sociale Europeo di Sviluppo Regionale ha determinato la strutturazione di un servizio di collaborazione improntato in una duplice azione di affiancamento che si è sostanziata da un lato in un servizio di help desk volto a garantire una strutturata azione di accompagnamento ai soggetti beneficiari della manifestazione d’interesse “Piano per il lavoro nelle pubbliche amministrazioni della Campania”, DD n. 194 del 17.10.2018 e, dall’altro, in un mirato intervento di revisione degli strumenti amministrativi approvati dagli Enti aderenti e dall’Amministrazione regionale.

IFEL ha supportato sia l’Amministrazione Regionale che gli Enti partecipanti nella redazione degli atti propedeutici all’avvio della procedura con particolare riguardo all’ Avviso pubblico per la Manifestazione d’interesse all’iniziativa regionale “Piano per il lavoro nelle pubbliche amministrazioni della Campania” – Concorso unico territoriale, successivamente approvato con il Decreto Dirigenziale n. 194/2019, e alla bozza di delibera di Giunta Comunale per l’adesione all’iniziativa.

Le attività della Fondazione hanno riguardato l’analisi del percorso giuridico con studio di fattibilità delle procedure di mobilità previste dal TUPI, l’analisi giuridica di applicazione delle “cosiddette riserve” da applicare alle procedure concorsuali; la rielaborazione dei profili professionali, la strutturazione della tabella di analisi dei dati contenuti nel piano di fabbisogno di personale inviato dagli Enti aderenti al Progetto con l’ accesso alla banca dati del MEF (SICO) oltre alla tabella per analisi di eventuali graduatorie concorsuali vigenti presso gli Enti aderenti al progetto con  accesso alla banca dati disponibile presso il DFP con l’aggiunta della creazione di tabelle di analisi D.O. Enti aderenti al progetto Inoltre si è provveduto alla predisposizione di atti finalizzati al supporto degli enti aderenti al Piano nella definizione della spesa del personale e nello studio di analisi delle potenzialità assunzionali con lo sblocco del turn over.

IFEL ha inoltre sostenuto ed incentivato l’attuazione e l’implementazione degli interventi regionali, tesi a potenziare la capacità occupazionale, attraverso la promozione del Piano per il Lavoro nel settore pubblico della Regione Campania utilizzando i principali strumenti di comunicazione per affiancare, in maniera trasversale, gli enti coinvolti nella veicolazione delle informazioni riguardanti il Progetto nel suo complesso attraverso un confronto attivo con le realtà locali. L’attività dell’help desk dedicato si è concretizzata in un processo sia inBound, per la l’accompagnamento degli Enti nella fase di adesione, che outBound, con una prospettiva di divulgazione promozionale. In un’ottica di efficientamento dei processi interni ed esterni, contestualmente si è proceduto all’elaborazione delle informazioni dei dati relativi agli attori coinvolti nell’intervento del Programma con report specifici e multidimensionali.

Il numero degli Enti assistiti da novembre a dicembre 2018 (nel periodo di validità della Manifestazione di Interesse) ha riguardato 399 Enti assistiti inBound e 59 Enti assistiti outBound. L’intensa attività di promozione ed assistenza fornita dalla task force ha consentito l’adesione alle fasi preliminari Piano per il lavoro della Regione Campania da parte di 282 Enti. In questa fase l’attività dell’help desk dedicata si è concretizzata in un processo inBound per l’accompagnamento degli Enti nella fase di attivazione del portale “concorsiuniciregionali.gov.it” e del contestuale caricamento dei dati relativi al piano triennale del fabbisogno assunzionale degli stessi; i dati sono successivamente confluiti nei bandi del Corso – Concorso unico regionale. Il monitoraggio delle informazioni è stato effettuato mediante la compilazione di report giornalieri teso ad evidenziare le problematiche riscontrate dai referenti degli Enti coinvolti nella procedura. Si è proceduto alla verifica dell’atto di programmazione del fabbisogno di personale redatto dagli Enti aderenti ed alla verifica del potenziale assunzionale degli Enti e della relativa fattibilità economica nel rispetto delle disposizioni normative vigenti in materia. A valle della pubblicazione dei Bandi del Corso – Concorso, avvenuta a luglio 2019, è stato poi attivato apposito help desk telefonico, in aggiunta a quanto già diffuso attraverso i canali ufficiali, per i futuri candidati al fine di consentire la più ampia partecipazione possibile alla procedura di cui trattasi.

Il percorso avviato riguarderà 2.175 nuove assunzioni negli Enti locali e in Regione alla fine di un percorso concorsuale e di formazione della durata di 24 mesi ma che vedrà, grazie alla copertura finanziaria del PO FSE Regione Campania 2014 – 2020 per un costo complessivo pari a 106.5 milioni (100 milioni per tirocini e 6.5 milioni per la selezione e formazione), 10 mila giovani formati a cui sarà garantito un tirocinio di 10 mesi per 1.000 euro lordi al mese come compenso.

Ultime Notizie

Poliorama di FEBBRAIO 2020 – SCARICA IL PDF

SCARICA POLIORAMA DI FEBBRAIO 2020

Lotta alla CO₂, arriva il materiale che cattura l’anidride carbonica

Uno dei tanti problemi che stanno condizionando l’agenda politica delle nazioni più influenti del pianeta è di certo l’inquinamento...

Col 5G ecco il camion che si guida da casa: ecco il remote driving

Le innovazioni che possono svilupparsi grazie alle enormi potenzialità del 5G sono tante. Una di queste, ideata e implementata...

I dati delle App degli smartphone al servizio della mobilità cittadina

In un mondo sempre più complesso, caotico, vivace e ricco di numeri i big data possono essere una miniera...

Vademecum per gli amministratori locali

L’amministrazione di un comune di qualsivoglia estensione territoriale e dimensione demografica, quale che sia la sua vocazione, sia essa...

Potrebbero interessarti
Raccomandati