test
Economia Lavoro Smartworking e pubblica amministrazione: nei ministeri risparmiati ben 50...

Smartworking e pubblica amministrazione: nei ministeri risparmiati ben 50 milioni

Lo smartworking è diventato ormai parte integrante della vita di gran parte dei lavoratori. Basti pensare che, secondo una recente ricerca dell’Osservatorio Smart Working della School of Management del Politecnico di Milano, nella fase più acuta dell’emergenza sanitaria, oltre 6 milioni e mezzo di lavoratori dipendenti italiani, circa un terzo del totale e dieci volte di più rispetto ai 570mila del 2019, hanno sperimentato questa modalità. Il tutto non senza vantaggi a volte inaspettati. È il caso per esempio del settore pubblico dove il lavoro agile d’emergenza durante i mesi della pandemia ha generato un risparmio considerevole per le pubbliche amministrazioni. Solo per i ministeri, secondo le prime stime, si tratta di oltre 50 milioni di euro: 18 milioni derivanti dallo straordinario non svolto e 35 milioni dai buoni pasto non goduti.
Lo smartworking insomma è entrato nella quotidianità dei lavoratori italiani ed è destinato a rimanerci. Le stime dicono che anche al termine dell’emergenza i lavoratori agili che lavoreranno in parte da remoto saranno complessivamente oltre 5,3 milioni.

Ultime Notizie

Partecipare e non delegare. Il valore del 2 giugno

di Annapaola Voto È sempre quella l’immagine del 2 giugno, il volto di una giovane donna sorridente che sbuca dalla...

Il dovere di difendere la Repubblica attraverso valori e principi costituzionali

di Salvatore Maria Pisacane Fu certamente strenua e memorabile la difesa che, circa ottant’anni fa, migliaia di italiani condussero, senza...

L’ordinamento giuridico della Repubblica italiana tra fonti europee e nazionali

di Annapaola Voto L’ordinamento giuridico del nostro Paese è sempre più immerso in una dimensione che travalica i confini nazionali...

Quando Sordi brindò alla vittoria della Repubblica

Il referendum del 2 giugno 1946 ha avuto un impatto così importante sulla storia e la società italiana da...

Res publica, civis e cittadinanza attiva

di Gaetano Di Palo Col passar del tempo siamo divenuti quasi automaticamente sempre più adusi ad abbinare l’idea di libertà...

Potrebbero interessarti
Raccomandati