Archivio Parte il bando “Scuola di Comunità”, l’obiettivo è contrastare...

Parte il bando “Scuola di Comunità”, l’obiettivo è contrastare la dispersione scolastica

Per sostenere una capillare azione di contrasto alla dispersione scolastica, l’Amministrazione Regionale della Campania ha deciso d’investire altri 8 milioni di euro a valere sul Fondo Sociale Europeo in “Scuola di Comunità”: un programma che durerà fino al 30 giugno del 2020.

Protagonisti di questo nuovo avviso gli operatori del terzo settore specializzati nelle attività educative a favore dei minori, che opereranno come proponenti e capofila, insieme alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado situate nelle aree di maggiore disagio sociale ed economico.

Verranno selezionate le migliori proposte progettuali presentate all’indirizzo scuoladicomunita@pec.regione.campania.it entro e non oltre le ore 24.00 del 45° giorno a decorrere dal giorno successivo dalla data di pubblicazione del presente Avviso sul BURC della Regione Campania.

Spesso l’abbandono scolastico è frutto di situazioni difficili, familiari e di contesto ed è complicato intervenire con le modalità tradizionali”, afferma l’assessore regionale all’Istruzione e alle Politiche Sociali Lucia Fortini. “Proponiamo un modello diverso di contrasto alla dispersione scolastica: politiche sociali ed istruzione, scuola pubblica e operatori del terzo settore, docenti e famiglie, personale specializzato e volontari che si mettono insieme e danno vita ad un intervento strutturato che ha ricadute sul territorio e sul tessuto sociale che circonda la scuola. Creiamo in questo modo le basi per una comunità migliore dove far crescere i nostri ragazzi”.

L’obbiettivo, infatti, è quello di diffondere la cultura della legalità e contrastare la dispersione scolastica attraverso la realizzazione di interventi tesi a potenziare l’apprendimento sociale e culturale di giovani, in particolare di quelli appartenenti a nuclei familiari in condizione di svantaggio.

Ciascuna proposta progettuale, a pena di esclusione, è finanziata fino ad un importo massimo di € 183.000,00, ripartito nelle seguenti tre azioni:

–         azione a) educazione alla legalità e supporto scolastico (max a €. 102.000,00, a valere sull’azione 9.6.5);
–         azione b) sostegno alla genitorialità (max €. 66.500,00, a valere sull’azione 9.1.2);
–         azione c) animazione territoriale (max €. 14.500,00, a valere sull’azione 9.6.5).

Beneficiari dell’Avviso sono i soggetti del terzo settore con il ruolo di capofila, in partenariato con 4 Istituti Scolastici, con sede nel territorio della Regione Campania. Possono aderire al partenariato altri soggetti del terzo settore, enti pubblici locali, enti di promozione dello sport ed associazioni sportive e associazioni antiracket ed antiusura.

Ciascun soggetto del partenariato obbligatorio e facoltativo deve partecipare, pena l’esclusione, ad una sola proposta progettuale.

L’Avviso con gli allegati è scaricabile sul BURC e sulla pagina dedicata sul Sito della Regione Campania.

Da Poliorama del 27 dicembre 2017

Ultime Notizie

Fondazione IFEL Campania dieci anni di assistenza, di accumulo di competenze e di crescita di valore

di Pasquale Russiello La finanza pubblica vive un rapporto diretto con i cicli economici e le evoluzioni sociali, sebbene diverso...

Creazione e sviluppo della conoscenza per lo sviluppo territoriale: il modello IFEL Campania

di Francesco Miggiani La crescente complessità degli scenari in cui operano le organizzazioni pubbliche e private, la sempre maggiore articolazione...

La PA e la comunicazione verso i cittadini: una missione complessa

di Luisa di Valvasone* Una prima generica definizione del linguaggio amministrativo potrebbe essere questa: “varietà di lingua usata dalle pubbliche...

Transizione digitale: questione di scelte

di Ettore De Lorenzo Tutti ne parlano (e non da oggi) come se fosse qualcosa da inseguire, da costruire in...

La Fondazione IFEL Campania al traguardo dei primi 10 anni di attività

Se fossero solo i numeri a dar conto del lavoro fatto in questi primi 10 anni di vita di...

Potrebbero interessarti
Raccomandati